Tutto facile per il Bari, tris servito nel derby: 0-3 alla Fidelis Andria

Secondo successo consecutivo per il Bari, che però nel derby torna anche a convincere. I biancorossi passeggiano 0-3 al Degli Ulivi, terreno della Fidelis Andria, e ritrovano lo smalto di inizio stagione. Galletti sul doppio vantaggio già nel primo tempo con il rigore di Antenucci e la rete di Paponi, prima del sigillo finale ancora di Antenucci nella ripresa. Con questo successo i biancorossi salgono a 33 punti, +4 sul Palermo, +5 sulla Turris e +6 sul Monopoli.

Mignani conferma il 4-3-1-2, ma con diverse novità in formazione. A cominciare dall'attacco, dove insieme ad Antenucci c'è Paponi (esordio dal 1' per l'ex Parma), con Botta alle loro spalle. A centrocampo si rivede D'Errico mezzala sinistra, con Maita riportato in posizione di play e Scavone nel ruolo di mezzala destra. In difesa ancora spazio a Celiento al fianco di Terranova, con Pucino e Mazzotta sulle fasce. Mister Ginestra risponde schierando la sua Fidelis Andria con il 3-5-2, comandato in avanti dalla coppia Di Piazza-Alberti. A centrocampo spazio al grande ex della partita, il barese Giovanni Di Noia.

I biancorossi la indirizzano già nel primo tempo: al 18' Venturini falcia Paponi in area, il signor Fontani assegna il rigore che Antenucci trasforma con freddezza. Antenucci va vicino al raddoppio al 31' ma il suo colpo di testa viene parato da Dini; risposta della Fidelis al 36' con l'acrobazia di Casoli appena fuori su azione di corner. I biancorossi non si scompongono e, anzi, trovano il raddoppio: cross di Mazzotta da sinistra, Venturini interviene malissimo e lascia lì il pallone per Paponi, che da pochi passi batte Dini.

Nella ripresa non c'è storia: il Bari controlla e al 72' cala il tris con Antenucci che, servito da Botta prima calcia addosso a Dini ma poi sulla ribattuta manda in rete con il mancino. Nel finale c'è spazio anche per un po' di turn over: fuori Mazzotta, D'Errico, Paponi Maita e Simeri, dentro Ricci, Mallamo, Cheddira, Bianco e Simeri. Al 95' è festa per i galletti, tornati belli e convincenti come a inizio stagione.

Riccardo Resta
BariViva.it