Cross di Mallamo, goal di Simeri. Il Bari piega il Picerno: 0-1 al Viviani

A cura di
Riccardo Resta

Il Bari centra la prima vittoria esterna della sua stagione e lancia un messaggio chiaro alle concorrenti. I biancorossi espugnano lo stadio Viviani di Potenza regolando 0-1 il Picerno con la rete del neo entrato Simeri al 67', su assist di Mallamo (anch'egli appena entrato in campo). Non una prestazione scintillante per i galletti, che comunque la portano a casa da squadra "operaia", al cospetto di un Picerno che si è dimostrato formazione quadrata e solida.

Mignani conferma il 4-3-1-2, ma deve fare a meno dell'acciaccato Mirco Antenucci. Ecco, quindi, che in attacco tocca a Cheddira, assistito da Marras (preferito a Simeri) sulla linea offensiva, con Botta alle loro spalle. Tutto confermato, invece, nel resto della formazione: Belli e Mazzotta i terzini, Terranova e Di Cesare i centrali. In mediana ci sarà Bianco, con Maita e D'Errico mezzali. Mister Palo risponde con il 4-2-3-1 per il suo Picerno, trascinato in avanti da Pietro Terranova. Sulla trequarti agirà il terzetto Vivacqua, Carrà, Esposito.

Primo tempo che si gioca sull'equilibrio di uno schema consolidato: il Bari prova a fare la partita, il Picerno si chiude e riparte con la velocità dei suoi trequartisti. Al 16' la prima occasione per il Bari con Belli, che chiude un triangolo con Maita ma si fa respingere il tiro da Albertazzi in angolo. Al 25' è ancora il Bari a rendersi pericoloso con la discesa di Cheddira a sinistra, ma il suo cross mancino è leggermente fuori misura per Marras che non ci arriva. Passa 1' e a provarci è D'Errico; il suo destro dal limite è respinto in corner da Vanacore. Al 27' la prima sliding door della partita: Mazzotta (fin lì in ombra) va ko e viene sostituito da Ricci (esordio in biancorosso). Ed è proprio Ricci che al 43' si fa saltare dalla sortita offensiva di Vanacore, che a pochi passi dalla porta di Frattali cestina un'ottima occasione per il Picerno sparando alle stelle.

Nella ripresa lo spartito non cambia, ma il Bari inizia fin da subito a intensificare il suo forcing offensivo: fra il 58' e il 60' i galletti centrano per due volte il palo, prima con Marras e poi con Botta (entrambi di sinistro). Al 61' lo stesso Marras va in mezzo per Botta, che a colpo sicuro spara addosso ad Albertazzi. Mignani capisce che è il momento giusto per colpire e al 68' gioca le carte vincenti: fuori Botta e D'Errico, dentro Mallamo e Simeri. Sono proprio i due nuovi entrati che al primo pallone toccato confezionano il goal partita: cross perfetto di Mallamo da sinistra, Simeri si libera del gigantesco Allegretto e di testa batte Albertazzi. È, di fatto, il sipario sulla partita: nel finale c'è spazio per vedere l'esordio in biancorosso di Pucino e il rientro di Celiento (al posto di Cheddira e Belli. Per il Picerno solo un colpo di testa fallito da Allegretto su uscita a vuoto di Frattali (73').

Al triplice fischio del signor Kumara è festa per il Bari, che con questo successo sale a quota 7 punti insieme al Taranto, alle spalle della capolista Monopoli che viaggia a quota 9 (punteggio pieno).

BariViva.it