Ciofani e D'Orazio: «Dobbiamo lavorare»

Delusione anche per Matteo Ciofani, autore del momentaneo 1-1 sul finire del primo tempo: «Avrei barattato questo goal con un risultato positivo. È dura parlare a caldo, la sconfitta deve farci riflettere. C'è tempo, andiamo avanti. Dobbiamo diventare subito squadra, questa è la cosa più importante. Sono arrivato a gennaio, non ho giocato contro la Reggina. Questa Ternana, a oggi, è più pronta di noi. Il campionato è lungo e ce la metteremo tutta. Abbiamo intrapreso un percorso di crescita, dobbiamo metterci qualcosa in più».

Per l'altro esterno biancorosso, Tommaso D'Orazio, «Sapevamo che la Ternana giocava bene a calcio, abbiamo preparato questo pressing. Abbiamo preso goal su un'ingenuità; l'abbiamo ripresa e con un po' di fortuna potevamo ribaltarla già nel primo tempo. Nel secondo tempo un'altra ingenuità e poi l'espulsione ci hanno condannati. Ora tocca pensare già a domenica prossima. Il primo pensiero è sempre rivolto alla squadra; dispiace non aver portato il risultato a casa. Ci è mancato qualcosa, l'analizzeremo bene. Siamo lì, attraverso il lavoro li raggiungeremo. Siamo il Bari, il mister ci tiene tutti coinvolti e noi abbiamo il dovere di diventare subito gruppo. A Potenza abbiamo dimostrato buone cose, dobbiamo continuare su quella strada. Siamo ancora agli inizi. Il campionato è aperto, loro hanno vinto la prima battaglia ma la guerra è ancora aperta».

Riccardo Resta
BariViva.it