Auteri: “Non possiamo essere perfetti ma stiamo sempre più migliorando”

Si chiude con una vittoria il tour de force di sei gare in 18 giorni del Bari. Contro la Viterbese basta un tempo per chiudere la partita grazie ai tre gol di Antenucci, Di Cesare e D’Ursi. Una gara non difficile ma complicata dalla stanchezza accumulata nelle partite precedenti: “La Viterbese è una squadra che ci ha impegnato molto ma noi abbiamo fatto bene. Noi siamo riusciti a uscire spesso dalla loro aggressione alta, poi abbiamo gestito bene la gara. Cerco di valutare tutto, anche i gol subiti nelle altre partite sono stati figli di episodi”, ha detto il tecnico biancorosso a fine gara.

Una prestazione che si mette alle spalle il curioso record di sette gol subiti in tre partite di campionato: “Oggi siamo stati più continui nell’espressione di gioco. – ha continuato il tecnico biancorosso – Ma non siamo stati perfetti perché potevamo sciupare qualche pallone in meno, ma è normale è un gruppo nuovo e dobbiamo crescere. Ora queste partite si mettono da parte. Dobbiamo guardare alle prestazioni: abbiamo fatto buone partite ma non saremo mai perfetti perché trovare la perfezione è difficile. Ora conta solo migliorarci giorno dopo giorno”.

La differenza, novità positiva rispetto alla scorsa stagione, è la composizione di una rosa completa che garantisce grande alternanza in campo e tra le partite: “Abbiamo gestito bene le alternanze nelle gare ravvicinate, oggi abbiamo messo 4/5 giocatori freschi e questo era importante. Nessuno ha giocato quanto noi e questo comporta un grande dispendio fisico e un più alto rischio infortuni”.

Pugliain.it