Antenucci: “Volevamo festeggiare con una città intera, ma ripartiamo più forti di prima”

Mirco Antenucci ha scelto Instagram per tracciare un bilancio dell’annata conclusa a Reggio Emilia.

Queste le parole del capocannoniere del Bari:

"Sono arrivato a Bari circa un anno fa con l’entusiasmo di un bambino con in mente un solo obiettivo... qualcuno mi aveva preso per matto per quella mia scelta di giocare in serie c ma io sono ancora più sicuro di aver fatto la cosa giusta.

Ho scelto una società seria con un grande progetto e una grande tifoseria che meritano altre categorie ...Mi sono sentito a casa da subito in una città che vive di calcio e in un gruppo di ragazzi straordinari che meritavano la promozione con tute le problematiche che abbiamo incontrato durante l’anno..ci siamo fermati lì all ultimo step e fa male .. è una bella batosta vedere li l’obiettivo ad un passo e non poterlo raggiungere.

Per me è una delusione davvero grande perché avremmo voluto regalare non solo a noi ma a tante persone la gioia di vincere...ho visto tante lacrime dopo la partita e il giorno dopo ancora perché ognuno di noi voleva festeggiare con una città intera ...dispiace perché so i sacrifici che abbiamo fatto e questo gruppo meritava di più .

Ora spero che passi questo virus maledetto così che gli stadi torneranno a riempirsi e rivedere i nostri tifosi allo stadio perché come ho detto più volte noi siamo professionisti ma anche uomini che vivono di emozioni ...ora si stacca un po’ per poi ripartire più forti e carichi di prima con un solo obiettivo in testa ... Non dobbiamo temere i momenti difficili , il meglio viene da lì forza BARI”


Fonte:SSC Bari