D. Sarzi Puttini, TS (Ascoli, prestito) 
G. Rolando, CS (Reggina, prestito)
P. Cianci, P (Teramo, prestito)

  T. D'Orazio, TS (Ascoli, prestito)
S. Simeri, P (Ascoli, prestito)
A. Montalto, P (Reggina, definitivo)
F. Corsinelli, TS (Novara, prestito)
Z. Hamlili, CC (Gubbio, prestito)



 
 

SSC Bari rende noto che il nuovo ciclo di tamponi a cui è stato sottoposto ieri il gruppo squadra, non ha evidenziato nuovi casi nei soggetti già negativi e confermato due ulteriori positività fra soggetti già isolati.

La Società, in accordo con la APSS di Trento, ha predisposto tre mezzi specifici per il trasporto protetto dei pazienti Covid-19, che consentiranno ai 9 ’casi’ di raggiungere la sede scelta dagli stessi per trascorrere il periodo di isolamento obbligatorio previsto dal protocollo.

Per domani è previsto un nuovo ciclo di tamponi per il gruppo squadra.

Ssc Bari

Il patron biancorosso racconta il difficile momento vissuto dalla squadra e dice la sua sulla tematica multiproprietà ai microfoni della radio ufficiale.

EMERGENZA COVID – “Diciamo che è una situazione un po’ complessa che ovviamente non ci auguravamo. Abbiamo passato una stagione nella quale siamo stati molto attenti e per questo faccio complimenti a tutto lo staff che è sempre stato serio. E’ una situazione che stiamo gestendo day by day, che stiamo cercando di contenere al massimo, tamponando tutti. Stiamo lavorando con le Asl locali, organizzandoci per trasferire i positivi lontano dall’allenamento. Purtroppo la variante Delta sta creando tantissimi problemi, anche con due dosi è difficilissimo non contrarre il virus oggi. Speravo che non capitasse proprio al nostro gruppo. Vaccini obbligatori per i calciatori sul modello Premier? Sarei assolutamente d’accordo, ci stiamo organizzando per un hub vaccinale a Bari in modo tale da provvedere a vaccinare tutti entro l’inizio di agosto”.

MULTIPROPRIETA’ – “Noi, quando abbiamo deciso di prendere il Bari, eravamo già consci della problematica della multiproprietà. Nell’essere imprenditori, si fanno anche delle scommesse. All’epoca ci prendemmo questa responsabilità, capiremo come assettarci sulla base di quello che verrà deciso. Difficile dare risposte ore senza sapere in quali direzioni si andrà. L’arrivo della Salernitana in A ha dipanato tutta una serie di problematiche, questo momento concitato ha creato tanto rumore”.

GIOCATORI IN USCITA –“Arrivati in ritiro, il direttore Polito è stato il primo a parlare ai ragazzi, conscio del fatto che molti di essi andranno via. Il punto di partenza è che, prima che calciatori, si è uomini, ci si allena con dedizione e impegno. Finché si sta in ritiro, ci si impegna. Con i confermati, poi, è chiaro che si fanno chiacchiere individuali e intelligenti per preparare un nuovo corso con una nuova mentalità per un obiettivo troppo importante per questa piazza”.

CAMPAGNA ABBONAMENTI – “L’argomento mi sta molto a cuore, proprio domani avrò una video call con il mio gruppo per comprendere quale politica adottare. Aspettatevi a breve una campagna abbonamenti che si paleserà, sempre nel rispetto delle normative del governo”.

ANNIVERSARIO DELLA SCONFITTA DI REGGIO EMILIA – “Sicuramente quel giorno me lo sono ricordato per tante volte, ci sono ritornato spesso con la testa. Abbiamo perso un’occasione molto importante all’ultima curva”.

MIGNANI – “Ci siamo parlati sia oggi che ieri sul campo, sempre a debita distanza chiaramente. Ci siamo confrontati su tante tematiche, in primo piano abbiamo parlato dell’importanza di mantenere l’entusiasmo. Il mister è sereno e concentrato, ha uno staff di livello, vedo molta affinità anche con il direttore Polito. C’è sintonia e questo è un primo tassello molto importante per un inizio di campionato serio e ambizioso”.

POLITO – “Il direttore Polito è una persona che ha tantissima esperienza di calcio. Ogni giorno mi insegna qualcosa, è un uomo di marciapiede, uno che ha giocato in tutte le categorie. Ovunque è andato è sempre stato leader, questo è importante. Ha 42 anni, ma ha accumulato tanta esperienza”.

SETTORE GIOVANILE – “Anche il settore giovanile è importantissimo, anche lì siamo molto attenti a scegliere le risorse giuste. Centro sportivo? Vediamo, usciamo da un periodo complicato. Partiamo dal riaprire gli stadi, poi pensiamo al resto”.

labaricalcio

Il tecnico barese nuovo allenatore biancorosso

SSC Bari rende noto di aver trovato l'accordo con mister Valeriano Loseto che assumerà l’incarico di Responsabile Tecnico della formazione Primavera biancorossa.

A mister Loseto un caldo benvenuto nella famiglia Bari.

SSCBari.it

SSC Bari comunica di aver acquisito a titolo definitivo dal Pisa Sporting Club 1909 i diritti alle prestazioni sportive del calciatore Francesco Belli (13.03.1994, Firenze); il difensore, che ha già raggiunto i compagni nel ritiro di Lodrone di Storo mettendosi a disposizione di mister Mignani, ha firmato un contratto fino al giugno 2023. Nel contempo Filippo Berra è passato a titolo definitivo alla Società toscana.

Dopo aver dato i primi calci ad un pallone nelle fila del DLF Firenze Calcio, milita nel settore giovanile della Fiorentina prima di essere acquistato dalla Pistoiese nel ’12 (55 presenze e 3 gol), riuscendo a centrare, dopo due stagioni, la promozione in Lega Pro con i toscani. Nel ’13-’14 passa a Chiavari: l’esordio tra i professionisti con la Virtus Entella è il primo di 161 match giocati con i liguri (3 le reti messe a segno) in 5 stagioni, 4 in B e 1 in C; centra la promozione in cadetteria nella stagione '18-'19. Nelle ultime due stagioni ha vestito la maglia del Pisa in B giocando 39 partite, segnando 2 gol.

Ssc Bari

L’ufficialità non è ancora arrivata ma il Governo sembra ormai aver preso una decisione. In vista della stagione sportiva 2021/2022 i tifosi potranno tornare a popolare gli stadi.

Non sarà accolta la volontà della Lega Calcio che vorrebbe gli stadi pieni nella loro totalità, considerando i danni economici che gli spalti vuoti hanno causato alle società calcistiche, ma la capienza non potrà superare il 50% con l’idea di aumentare la percentuale in relazione all’andamento della pandemia.

Per accedere agli stadi sarà necessario avere il green pass oppure si dovrà dimostrare di aver avuto il Covid o esibire l’esito negativo ad un tampone. Per questo il presidente Dal Pino ha esortato i giovani tifosi a vaccinarsi.

La decisione infiamma i tifosi del Bari. Dopo le vicissitudini legate alla multiproprietà che hanno destato preoccupazione negli ultimi giorni, arriva finalmente una buona notizia.

Il San Nicola potrà ospitare più di 29.000 tifosi che sicuramente rappresenteranno un’arma in più a disposizione dei galletti nella nuova stagione per riuscire a conquistare l’obiettivo serie B.

bari.ilquotidianoitaliano.it

Slider