IL PUNTO BIANCOROSSO - Il paradosso del Bari: una squadra più forte ma monca

In questa sezione si parla liberamente di tutto ciò che riguarda il Bari

Moderatore: Moderatori

IL PUNTO BIANCOROSSO - Il paradosso del Bari: una squadra più forte ma monca

Messaggioda Yksel » 19/02/2024, 17:39

Immagine

Diverse volte, nel corso della stagione in corso, il direttore sportivo del Bari Ciro Polito ha dichiarato con fermezza che, sulla carta, questo Bari è più forte di quello dello scorso anno. Dichiarazioni che hanno fatto spesso sorridere i tifosi biancorossi e che hanno trovato pochissimi riscontri.

Purtroppo, quando le cose non vanno bene, è troppo facile e scontato vedere tutto nero. Ma, in certi casi, occorre analizzare le questioni di campo (e di spogliatoio) in maniera più distaccata. In verità, le convinzioni di Polito non sono molto lontane dalla realtà: questo Bari a livello tecnico e qualitativo è superiore a quello dello scorso anno, con una sola eccezione, vale a dire quel Michael Folorunsho che, contro la Juve, ha realizzato un gol alla Zinédine Zidane.

Mettendo a confronto le squadre tipo 2022/23 e 2023/24, riscontriamo come il reparto difensivo sia rimasto praticamente identico con la sola eccezione legata al portiere visto che Brenno ha preso il posto di Caprile. Dopo un avvio incerto, l'estremo difensore brasiliano si sta rivelando un buon portiere con qualche pecca nelle uscite alte. I rincalzi sono Matino e Zuzek che c'erano anche nel campionato scorso. Sulle fasce ci sono sempre Dorval, Ricci e Pucino: al posto di Mazzotta c'è ora Guiebre, prima Frabotta. Insomma non si può certo parlare di una difesa depotenziata rispetto allo scorso anno, ma certamente di una retroguardia che difende in maniera diversa e che riceve meno protezione e filtro dal centrocampo.

Passando al centrocampo...SEGUI IL LINK PER LEGGERE LA SECONDA PARTE DELL'ARTICOLO:

https://www.borderline24.com/2024/02/19 ... -ma-monca/

Nicola Lucarelli
Borderline24.com
** 'Tanto non capirai', dal lunedì al venerdì, su Radio Bianco rossa dalle 14 alle 14.45**
**'Prendiamoci un tè caldo', negli intervalli delle partite del Bari in trasferta.**
Yksel
Avatar utente
Non connesso
Amministratore
Amministratore
 
Messaggi: 57280
Iscritto il: 07/07/2010, 18:59

Re: IL PUNTO BIANCOROSSO - Il paradosso del Bari: una squadra più forte ma monca

Messaggioda Tarihel » 19/02/2024, 19:55

Yksel ha scritto:Immagine

Diverse volte, nel corso della stagione in corso, il direttore sportivo del Bari Ciro Polito ha dichiarato con fermezza che, sulla carta, questo Bari è più forte di quello dello scorso anno. Dichiarazioni che hanno fatto spesso sorridere i tifosi biancorossi e che hanno trovato pochissimi riscontri.

Purtroppo, quando le cose non vanno bene, è troppo facile e scontato vedere tutto nero. Ma, in certi casi, occorre analizzare le questioni di campo (e di spogliatoio) in maniera più distaccata. In verità, le convinzioni di Polito non sono molto lontane dalla realtà: questo Bari a livello tecnico e qualitativo è superiore a quello dello scorso anno, con una sola eccezione, vale a dire quel Michael Folorunsho che, contro la Juve, ha realizzato un gol alla Zinédine Zidane.

Mettendo a confronto le squadre tipo 2022/23 e 2023/24, riscontriamo come il reparto difensivo sia rimasto praticamente identico con la sola eccezione legata al portiere visto che Brenno ha preso il posto di Caprile. Dopo un avvio incerto, l'estremo difensore brasiliano si sta rivelando un buon portiere con qualche pecca nelle uscite alte. I rincalzi sono Matino e Zuzek che c'erano anche nel campionato scorso. Sulle fasce ci sono sempre Dorval, Ricci e Pucino: al posto di Mazzotta c'è ora Guiebre, prima Frabotta. Insomma non si può certo parlare di una difesa depotenziata rispetto allo scorso anno, ma certamente di una retroguardia che difende in maniera diversa e che riceve meno protezione e filtro dal centrocampo.

Passando al centrocampo...SEGUI IL LINK PER LEGGERE LA SECONDA PARTE DELL'ARTICOLO:

https://www.borderline24.com/2024/02/19 ... -ma-monca/

Nicola Lucarelli
Borderline24.com


Condivido tutto, analisi obiettiva e fredda.

A volte, un giocatore basta e avanza a creare una differenza di 7 punti (fin qui): Folorunsho non è stato sostituito e, unico tra gli ex, sta dimostrando tutto il suo valore (a proposito, sarebbe divertente andare a rileggere i commenti di tanti, anche qui sul forum, nei primi mesi della sua prima esperienza qui a Bari; al confronto quelli su Edjouma sono lodi sperticate).
Tarihel
Non connesso
Poco lucido
Poco lucido
 
Messaggi: 933
Iscritto il: 17/01/2015, 17:03

Re: IL PUNTO BIANCOROSSO - Il paradosso del Bari: una squadra più forte ma monca

Messaggioda guerrierobiancorosso » 19/02/2024, 19:56

Senz’altro il ritardo nei due mercati ha influito molto, speriamo che Iachini puntelli sempre meglio la squadra
#ForzaBariOraEsEmpre
guerrierobiancorosso
Connesso
M'briak
M'briak
 
Messaggi: 31473
Iscritto il: 12/05/2011, 8:09
Località: cinisello balsamo

Re: IL PUNTO BIANCOROSSO - Il paradosso del Bari: una squadra più forte ma monca

Messaggioda Galletto Dave » 19/02/2024, 20:49

Eh sì Nicola, sostanzialmente concordo in toto. La grossa differenza tecnica sta a centrocampo, data la perdita di Folorunsho. Non farei nemmeno un confronto con Edjouma, è proprio come confrontare le mele con le pere. Sono due giocatori differenti e, semplicemente, un giocatore come Folo è davvero unico. Per il resto, gli infortuni e il bordello sulla guida tecnica hanno incasinato i programmi.
Galletto Dave
Non connesso
M'briak
M'briak
 
Messaggi: 7853
Iscritto il: 13/07/2010, 19:33
Località: Milano

Re: IL PUNTO BIANCOROSSO - Il paradosso del Bari: una squadra più forte ma monca

Messaggioda Colapietro Giuseppe » 19/02/2024, 21:03

Ogni formazione puo' essere superiore "sulla carta". Lo dice la parola stessa, "carta". Nella pratica cambia tutto. Pertanto Polito non ha alcuna ragione per affermare questa superiorita'. E' una delle tante fesserie che va sventolando da quando e' a Bari.à
Colapietro Giuseppe
Non connesso
Poco lucido
Poco lucido
 
Messaggi: 335
Iscritto il: 10/03/2020, 18:57

Re: IL PUNTO BIANCOROSSO - Il paradosso del Bari: una squadra più forte ma monca

Messaggioda 1969 » 19/02/2024, 21:31

Nicola, questa volta non sono d'accordo.
Questa squadra è inferiore a quella dello scorso anno, che, per una serie di circostanze favorevoli, è andata ben al di là della previsioni di tutti, società compresa.
Tra Caprile e Brenno c'è molta, ma molta differenza.
Brenno ha dei limiti non solo tra i pali, ma anche nei semplici rilanci (i suoi rilanci fanno dati a ad arrivare a centrocampo), ma, soprattutto, nel guidare la difesa.
Di Cesare, per quanto il suo rendimento sia sempre notevole, ha un anno in più e le sue riserve, più impiegate dello scorso anno, non sono all'altezza, compreso il suo compagno di reparto Vicari, di cui pochi notano le distrazioni quando è nella nostra area di rigore.
In attacco Cheddira, Antenucci, Esposito hanno avuto una stagione irripetibile come reparto. Menez (ormai finito), Diaw e Nasti sono tutt'altra cosa. Il solo Sibilli non può bastare per fare i playoff.
Lascio per ultimo il reparto di centrocampo.
Qui Polito ha dato il meglio di sé e quello che è più grave, e che il direttore sportivo è realmente convinto di avere allestito un organico ben assortito nella zona nevralgica del campo. Nessuno dei sei centrocampisti presenti in organico ha dinamismo, capacità di inserimento, profondità e battuta a rete dalla distanza nelle corde. Quasi tutti sono più propensi alla fase difensiva che a quella offensiva.
I Benedetti ed i Folorunsho con i loro strappi non ci sono più.
La squadra dello scorso anno, con organico da metà classifica ha disputato un campionato irripetibile, grazie all'alchimia creata si tra tecnico e squadra.
Andava rinforzata e non smantellata, come fatto questa estate, per poi allestire una squadra con limiti tecnici e caratteriali e, soprattutto, con colpevole ritardo.
1969
Non connesso
M'briak
M'briak
 
Messaggi: 3028
Iscritto il: 07/08/2017, 9:26

Re: IL PUNTO BIANCOROSSO - Il paradosso del Bari: una squadra più forte ma monca

Messaggioda Tarihel » 19/02/2024, 23:16

1969 ha scritto:Nicola, questa volta non sono d'accordo.
Questa squadra è inferiore a quella dello scorso anno, che, per una serie di circostanze favorevoli, è andata ben al di là della previsioni di tutti, società compresa.
Tra Caprile e Brenno c'è molta, ma molta differenza.
Brenno ha dei limiti non solo tra i pali, ma anche nei semplici rilanci (i suoi rilanci fanno dati a ad arrivare a centrocampo), ma, soprattutto, nel guidare la difesa.
Di Cesare, per quanto il suo rendimento sia sempre notevole, ha un anno in più e le sue riserve, più impiegate dello scorso anno, non sono all'altezza, compreso il suo compagno di reparto Vicari, di cui pochi notano le distrazioni quando è nella nostra area di rigore.
In attacco Cheddira, Antenucci, Esposito hanno avuto una stagione irripetibile come reparto. Menez (ormai finito), Diaw e Nasti sono tutt'altra cosa. Il solo Sibilli non può bastare per fare i playoff.
Lascio per ultimo il reparto di centrocampo.
Qui Polito ha dato il meglio di sé e quello che è più grave, e che il direttore sportivo è realmente convinto di avere allestito un organico ben assortito nella zona nevralgica del campo. Nessuno dei sei centrocampisti presenti in organico ha dinamismo, capacità di inserimento, profondità e battuta a rete dalla distanza nelle corde. Quasi tutti sono più propensi alla fase difensiva che a quella offensiva.
I Benedetti ed i Folorunsho con i loro strappi non ci sono più.
La squadra dello scorso anno, con organico da metà classifica ha disputato un campionato irripetibile, grazie all'alchimia creata si tra tecnico e squadra.
Andava rinforzata e non smantellata, come fatto questa estate, per poi allestire una squadra con limiti tecnici e caratteriali e, soprattutto, con colpevole ritardo.


Ma se tu stesso ritieni irripetibile il risultato ottenuto dalla squadra dello scorso anno, con risultati molto al di là del suo effettivo valore, sostanzialmente confermi la tesi di Yksel: quella formazione, oggi, avrebbe fatto meno punti, collocandosi molto vicina a quella attuale. Sostanzialmente solo Folorunsho, con ogni probabilità, si sarebbe ripetuto agli stessi livelli: e non sarebbe bastato.
Tarihel
Non connesso
Poco lucido
Poco lucido
 
Messaggi: 933
Iscritto il: 17/01/2015, 17:03

Re: IL PUNTO BIANCOROSSO - Il paradosso del Bari: una squadra più forte ma monca

Messaggioda antonio giovinazzo » 20/02/2024, 7:29

Sulla carta vuol dire squadra prima del campionato ...
Quindi non si sapeva che filo,benedetti,caprile,keddira avrebbero fatto un ottimo campionato
antonio giovinazzo
Non connesso
Poco lucido
Poco lucido
 
Messaggi: 1293
Iscritto il: 02/04/2014, 17:49


Torna a Bari.. Bari..

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot], guerrierobiancorosso e 15 ospiti