D. Sarzi Puttini, TS (Ascoli, prestito) 
G. Rolando, CS (Reggina, prestito)
P. Cianci, P (Teramo, prestito)

  T. D'Orazio, TS (Ascoli, prestito)
S. Simeri, P (Ascoli, prestito)
A. Montalto, P (Reggina, definitivo)
F. Corsinelli, TS (Novara, prestito)
Z. Hamlili, CC (Gubbio, prestito)



 
 

Alessio Sabbione finisce nei guai. L’udienza di ieri lo avrebbe condannato a nove mesi di reclusione, secondo quello che riporta La Gazzetta di Modena nell'edizione odierna. “Nove mesi di reclusione per resistenza a pubblico ufficiale e per l’esito dell’alcoltest effettuato in quella circostanza. Questa la pena inflitta dal giudice Francesco Cermaria per Alessio Sabbione, ex giocatore del Carpi Calcio, ora al Bari”.

L’udienza si è tenuta martedì a Modena, il ragazzo sarebbe stato accusato di non essersi fermato all’alt, andando a velocità sostenuta. I fatti risalgono a maggio 2015, anno in cui il Carpi andava verso la prima storica promozione in Serie A. Ma non solo, la Gazzetta di Modena parla di una seconda udienza, in cui Sabbione sarebbe stato parte civile, accusando un uomo di avergli tirato in pugno in discoteca nel 2015.

Tuttocalciopuglia

SSC Bari rende noto di aver affidato l’incarico di allenatore responsabile della Prima Squadra a mister Gaetano Auteri, revocando l’esonero emesso il 9 febbraio scorso.

Il suo staff sarà composto dall’allenatore in seconda Loreno Cassia e da Sebastiano Aprile in qualità di preparatore dei portieri.

Questa mattina, definite le pratiche burocratiche, il tecnico siciliano e il suo staff saranno a Bari per poi dirigere la seduta di allenamento pomeridiano.

SSc Bari

SSC Bari comunica di aver sollevato Massimo Carrera dall’incarico di allenatore della Prima squadra.

La Società, con stima e rispetto per l’uomo e il professionista, intende ringraziare Carrera per il lavoro svolto alla guida dei biancorossi; a Lui ed al suo staff augura il meglio per il prosieguo della carriera.

Roberto Floriano, attaccante rosanero, è intervenuto in conferenza stampa a seguito del pareggio contro il Bari. Ecco le sue parole raccolte da TuttoPalermo.net: "Stavo abbastanza bene e speravo di giocare un po' di più ma è stato un imprevisto dopo che giochiamo 5 partite in 15 giorni. Appena ho avvertito il dolore ho chiesto il cambio. Segnare contro la squadra con cui ho vinto il campionato sarebbe stato più bello se avessimo vinto. Con meno sfortuna l'avremmo portata a casa. Mercoledì ho avuto i crampi un po' ovunque ma in realtà oggi stavo bene ma poi ho avuto un dolore all'adduttore. Avrei voluto dare di più. Oggi avremmo potuto superare il Foggia ma andiamo avanti con questa mentalità. Non mi sto prendendo alcuna rivincita, sto bene e sto cercando di dimostrare il mio valore. Abbiamo cambiato modulo e sono più a mio agio. Con Valente ho un bellissimo rapporto, so che ha una forza fisica devastante per cui mandarlo in porta è un piacere. Sta facendo grandi prestazioni e lo reputo un giocatore fenomenale. Una squadra che temo molto ai play-off è il Catanzaro perché è ben organizzato e secondo me è una squadra ostica".

TuttoPalermo

Giacomo Filippi, tecnico rosanero, è intervenuto a seguito del pareggio col Bari. Ecco le sue parole raccolte da TuttoPalermo.net: "C'è solo rammarico oggi per una partita condotta come volevamo per 70 minuti straordinari. Le partite le puoi preparare quanto vuoi ma poi ci sono degli inconvenienti che capitano per cui c'è da rimboccarsi le maniche. Guardando al futuro sono molto contento di quello che stanno facendo i ragazzi. Alcuni cambi sono stati legati a problemi fisici, come Marconi e Floriano che hanno avuto dei fastidi. Rauti ha avuto i crampi. Non ci voleva l'infortunio di Almici. La partita di oggi cidà dei segnali positivi. La gara è stata ottima ma avevamo messo anche in conto che era la quinta partita in quindici giorni. Per il proseguio sono fiducioso per come stanno lavorando. La squadra vuole migliorare tutto quello che è stato fatto di buono e ha tanta voglia di riscatto. La strada che abbiamo intrapreso la stiamo percorrendo. Ci sono delle cose che ancora dobbiamo migliorare ma l'atteggiamento fa la differenza. Abbiamo messo Santana per Floriano che oltre al gol ha incantato con grandi giocate di qualità. Senza l'infortunio di Almici l'avremmo vinta".

TuttoPalermo.it

Slider