La Var c'è solo in serie A (Dossier arbitrale stagione 2017-2018)

In questa sezione si parla liberamente di tutto ciò che riguarda la Fc Bari 1908

Moderatore: Moderatori

Re: La Var c'è solo in serie A

Messaggioda Donda.22 » 10/09/2017, 14:46

Portiere Volante ha scritto:
Donda.22 ha scritto:aaah, com'è bello criticare dalle poltrone.
Se posso essere d'accordo sul fuorigioco (e lo sono) e su altre occasioni di ieri, non lo posso essere sul rigore e, soprattutto, sul "la VAR sta mostrando tutti i limiti di una classe arbitrale": su quasi tutti i casi in cui è stata interpellata la VAR c'erano seri dubbi e solo con un occhio più attento si è presa la decisione che, comunque, in alcuni casi p stata opniabile. Forse, il caso più scandaloso è stato il gol in fuorigioco del Bologna giustamente annullato, poi casi molto al limite che, sul campo, anche il non raccomandato ha seri problemi a prendere una decisione corretta.
Per quanto riguarda il rigore, quello è rigore in 99 casi su 100, che piaccia o no. I replay , essendo in serie B, sono molto lontani e il fermo immagine, così come ogni fermo immagine, è solo un frame che viene estrapolato da un azione ben più elaborata e complicata. Solo chi è in malafede qui dice che anche dal vivo o dalla tv in diretta non era rigore.
Quando Buffon dice "è chiaro che vedendo le fredde immagini, se c'è un contatto, è fallo" ha totalmente ragione: solo chi non ha fatto l'arbitro o non ha giocato a ritmi importanti non può capire queste dichiarazioni che, a mio modo di vedere, sono giustissime perché, ricordiamoci, il calcio è uno sport di contatto e le immagini estrapolano solo immagini che, da sole, dicono poco o niente.

Un esempio buono è quello di oggi di Gavillucci che non è assolutamente condizionato dalla VAR e prende le sue decisioni con fermezza, salvo poi, come nel caso del rigore, cambiare valutazione in caso OGGETTIVO. Purtroppo in Italia siamo i re delle chiacchiere da Bar, quindi questa mentalità non l'avremo mai.

Sia chiaro, casi di "raccomandazione" esistono (Ghersini era un cocco di Farina e di Messina), ma per arrivare a certi livelli devi avere solo stoffa, sennò a livello psicologico e caratteriale reggi un mese a malapena

i ritmi di gioco, la velocità d azione, ecc ecc . Ma vi credete importanti? Io come il 99% delle persone del mondo guardiamo le partite per goderci lo sport del calcio , e nn quello dell arbitraggio. Fin'ora l arbitro è stato il male minore per far rispettare le regole di questo sport, ora che c è la tecnologia DEVONO essere supportati, e magar,i in un futuro sostituiti da essa. Il rigore di sabato in serie A sarebbe stato rimosso dalla VAR , perché io devo perdere punti? Perché l arbitro è umano ? E che mi frega ! Per quanto mi riguarda è solo un supporto, una persona che permette il rispetto delle regole CON I SUO LIMITI ; se ci fosse un robot che dirigerebbe la partita in maniera perfetta per me tutti gli arbitri farebbero meglio a cercarsi un hobby per il week-end, anzi spero che in futuro sia così. ricordati che noi guardiamo il calcio, l arbitraggio è solo un male minore, se con la tecnologia il male si riduce all osso non capisco perché non devo usufruirne. Solo chi ha fatto l arbitro può capire certe dinamiche sicuramente , ma solo chi ha fatto l arbitro può accettare ingiustizie per una sport parallelo al calcio e non parte di esso.


tutto ciò che dici cozza con l'oggettività. siamo giocando a calcio e non a basket.
Quel robot perfetto, molto probabilmente (qua lo dico e qua lo confermo) avrebbe dato il rigore su Tello che NON C'E' perché il calcio è appunto uno SPORT DI CONTATTO, ed è per questo che l'attaccante veneziano non è stato ammonito. E ti dirò di più, secondo le casistiche emerse nelle prime due giornate di Serie A, dove si è dato solo importanza al tocco del contatto, il rigore del Venezia sarebbe rimasto rigore e anche quel robot, notando il contatto, avrebbe dato rigore. Che sia giusto o meno potremmo discuterne all'infinito, ma il contatto c'è e quindi tutte e due le valutazioni sono giuste e allo stesso tempo sbagliate. Perché? Perché, guarda un po', esiste un contatto che deriva sia da un errore del difensore, sia dalla furbizia dell'attaccante. Il robot, in questo caso, entrerebbe in un loop di decisioni che lo porterebbe al collasso.
Ricordati, non siamo noi che ci riteniamo importanti, la maggior parte di noi si troverebbe a malincuore un nuovo hobby senza sorbirsi insulti inutili per qualsiasi cosa, ma è il calcio (ovunque tranne che in Italia, purtroppo) che ci ritiene indispensabili, e non solo per le decisioni che, da uno schermo, tutti saprebbero dare.

Ovviamente non sono saccente a dire "ciò che facciamo noi è legge, è tutto giusto giò che fanno", è un discorso molto più ampio che, in molti, non riescono (altri non vogliono) capire, perché se è errore non lo dice un tifoso e, ad oggi, sia tifosi che giornalisti sono divisi nel dare una lettura, vedi un po' tu (come nel 98% dei casi).
A me il Bari piace raccontarlo così: 90 anni di Unione Sportiva

▓▓▓▓▓▓▓▓ Aris, Aris, S'AGAPO! ▓▓▓▓▓▓▓▓
Donda.22
Avatar utente
Non connesso
M'briak
M'briak
 
Messaggi: 3815
Iscritto il: 17/01/2012, 23:28

Re: La Var c'è solo in serie A

Messaggioda Portiere Volante » 10/09/2017, 14:57

Donda.22 ha scritto:
Portiere Volante ha scritto:
Donda.22 ha scritto:aaah, com'è bello criticare dalle poltrone.
Se posso essere d'accordo sul fuorigioco (e lo sono) e su altre occasioni di ieri, non lo posso essere sul rigore e, soprattutto, sul "la VAR sta mostrando tutti i limiti di una classe arbitrale": su quasi tutti i casi in cui è stata interpellata la VAR c'erano seri dubbi e solo con un occhio più attento si è presa la decisione che, comunque, in alcuni casi p stata opniabile. Forse, il caso più scandaloso è stato il gol in fuorigioco del Bologna giustamente annullato, poi casi molto al limite che, sul campo, anche il non raccomandato ha seri problemi a prendere una decisione corretta.
Per quanto riguarda il rigore, quello è rigore in 99 casi su 100, che piaccia o no. I replay , essendo in serie B, sono molto lontani e il fermo immagine, così come ogni fermo immagine, è solo un frame che viene estrapolato da un azione ben più elaborata e complicata. Solo chi è in malafede qui dice che anche dal vivo o dalla tv in diretta non era rigore.
Quando Buffon dice "è chiaro che vedendo le fredde immagini, se c'è un contatto, è fallo" ha totalmente ragione: solo chi non ha fatto l'arbitro o non ha giocato a ritmi importanti non può capire queste dichiarazioni che, a mio modo di vedere, sono giustissime perché, ricordiamoci, il calcio è uno sport di contatto e le immagini estrapolano solo immagini che, da sole, dicono poco o niente.

Un esempio buono è quello di oggi di Gavillucci che non è assolutamente condizionato dalla VAR e prende le sue decisioni con fermezza, salvo poi, come nel caso del rigore, cambiare valutazione in caso OGGETTIVO. Purtroppo in Italia siamo i re delle chiacchiere da Bar, quindi questa mentalità non l'avremo mai.

Sia chiaro, casi di "raccomandazione" esistono (Ghersini era un cocco di Farina e di Messina), ma per arrivare a certi livelli devi avere solo stoffa, sennò a livello psicologico e caratteriale reggi un mese a malapena

i ritmi di gioco, la velocità d azione, ecc ecc . Ma vi credete importanti? Io come il 99% delle persone del mondo guardiamo le partite per goderci lo sport del calcio , e nn quello dell arbitraggio. Fin'ora l arbitro è stato il male minore per far rispettare le regole di questo sport, ora che c è la tecnologia DEVONO essere supportati, e magar,i in un futuro sostituiti da essa. Il rigore di sabato in serie A sarebbe stato rimosso dalla VAR , perché io devo perdere punti? Perché l arbitro è umano ? E che mi frega ! Per quanto mi riguarda è solo un supporto, una persona che permette il rispetto delle regole CON I SUO LIMITI ; se ci fosse un robot che dirigerebbe la partita in maniera perfetta per me tutti gli arbitri farebbero meglio a cercarsi un hobby per il week-end, anzi spero che in futuro sia così. ricordati che noi guardiamo il calcio, l arbitraggio è solo un male minore, se con la tecnologia il male si riduce all osso non capisco perché non devo usufruirne. Solo chi ha fatto l arbitro può capire certe dinamiche sicuramente , ma solo chi ha fatto l arbitro può accettare ingiustizie per una sport parallelo al calcio e non parte di esso.


tutto ciò che dici cozza con l'oggettività. siamo giocando a calcio e non a basket.
Quel robot perfetto, molto probabilmente (qua lo dico e qua lo confermo) avrebbe dato il rigore su Tello che NON C'E' perché il calcio è appunto uno SPORT DI CONTATTO, ed è per questo che l'attaccante veneziano non è stato ammonito. E ti dirò di più, secondo le casistiche emerse nelle prime due giornate di Serie A, dove si è dato solo importanza al tocco del contatto, il rigore del Venezia sarebbe rimasto rigore e anche quel robot, notando il contatto, avrebbe dato rigore. Che sia giusto o meno potremmo discuterne all'infinito, ma il contatto c'è e quindi tutte e due le valutazioni sono giuste e allo stesso tempo sbagliate. Perché? Perché, guarda un po', esiste un contatto che deriva sia da un errore del difensore, sia dalla furbizia dell'attaccante. Il robot, in questo caso, entrerebbe in un loop di decisioni che lo porterebbe al collasso.
Ricordati, non siamo noi che ci riteniamo importanti, la maggior parte di noi si troverebbe a malincuore un nuovo hobby senza sorbirsi insulti inutili per qualsiasi cosa, ma è il calcio (ovunque tranne che in Italia, purtroppo) che ci ritiene indispensabili, e non solo per le decisioni che, da uno schermo, tutti saprebbero dare.

Ovviamente non sono saccente a dire "ciò che facciamo noi è legge, è tutto giusto giò che fanno", è un discorso molto più ampio che, in molti, non riescono (altri non vogliono) capire, perché se è errore non lo dice un tifoso e, ad oggi, sia tifosi che giornalisti sono divisi nel dare una lettura, vedi un po' tu (come nel 98% dei casi).

usi la statistica per difendere una decisione sbagliata, la var avrebbe ammonito falzerano per simulazione perché è quello che è. Il calcio è uno sport di contatto fino a quando non diventa scomposto, infatti nessuno ha parlato di tello, ma d elia non ostacola , è il veneziano che lo va a cercare. È un errore, la tecnologia lo avrebbe fatto capire . Non usare l esempio del robot in maniera tecnica, sai che nn era quello il senso del concetto. Non siete indispensabili, cercate solo di far rispettare le regole, il futuro è fatto di replay e tecnologia, GEAZIE A DIO la meritocrazia in un futuro vincerà.
Portiere Volante
Avatar utente
Non connesso
M'briak
M'briak
 
Messaggi: 4010
Iscritto il: 13/05/2016, 15:51

Re: La Var c'è solo in serie A

Messaggioda Donda.22 » 10/09/2017, 15:03

Portiere Volante ha scritto:
Donda.22 ha scritto:
Portiere Volante ha scritto:
Donda.22 ha scritto:aaah, com'è bello criticare dalle poltrone.
Se posso essere d'accordo sul fuorigioco (e lo sono) e su altre occasioni di ieri, non lo posso essere sul rigore e, soprattutto, sul "la VAR sta mostrando tutti i limiti di una classe arbitrale": su quasi tutti i casi in cui è stata interpellata la VAR c'erano seri dubbi e solo con un occhio più attento si è presa la decisione che, comunque, in alcuni casi p stata opniabile. Forse, il caso più scandaloso è stato il gol in fuorigioco del Bologna giustamente annullato, poi casi molto al limite che, sul campo, anche il non raccomandato ha seri problemi a prendere una decisione corretta.
Per quanto riguarda il rigore, quello è rigore in 99 casi su 100, che piaccia o no. I replay , essendo in serie B, sono molto lontani e il fermo immagine, così come ogni fermo immagine, è solo un frame che viene estrapolato da un azione ben più elaborata e complicata. Solo chi è in malafede qui dice che anche dal vivo o dalla tv in diretta non era rigore.
Quando Buffon dice "è chiaro che vedendo le fredde immagini, se c'è un contatto, è fallo" ha totalmente ragione: solo chi non ha fatto l'arbitro o non ha giocato a ritmi importanti non può capire queste dichiarazioni che, a mio modo di vedere, sono giustissime perché, ricordiamoci, il calcio è uno sport di contatto e le immagini estrapolano solo immagini che, da sole, dicono poco o niente.

Un esempio buono è quello di oggi di Gavillucci che non è assolutamente condizionato dalla VAR e prende le sue decisioni con fermezza, salvo poi, come nel caso del rigore, cambiare valutazione in caso OGGETTIVO. Purtroppo in Italia siamo i re delle chiacchiere da Bar, quindi questa mentalità non l'avremo mai.

Sia chiaro, casi di "raccomandazione" esistono (Ghersini era un cocco di Farina e di Messina), ma per arrivare a certi livelli devi avere solo stoffa, sennò a livello psicologico e caratteriale reggi un mese a malapena

i ritmi di gioco, la velocità d azione, ecc ecc . Ma vi credete importanti? Io come il 99% delle persone del mondo guardiamo le partite per goderci lo sport del calcio , e nn quello dell arbitraggio. Fin'ora l arbitro è stato il male minore per far rispettare le regole di questo sport, ora che c è la tecnologia DEVONO essere supportati, e magar,i in un futuro sostituiti da essa. Il rigore di sabato in serie A sarebbe stato rimosso dalla VAR , perché io devo perdere punti? Perché l arbitro è umano ? E che mi frega ! Per quanto mi riguarda è solo un supporto, una persona che permette il rispetto delle regole CON I SUO LIMITI ; se ci fosse un robot che dirigerebbe la partita in maniera perfetta per me tutti gli arbitri farebbero meglio a cercarsi un hobby per il week-end, anzi spero che in futuro sia così. ricordati che noi guardiamo il calcio, l arbitraggio è solo un male minore, se con la tecnologia il male si riduce all osso non capisco perché non devo usufruirne. Solo chi ha fatto l arbitro può capire certe dinamiche sicuramente , ma solo chi ha fatto l arbitro può accettare ingiustizie per una sport parallelo al calcio e non parte di esso.


tutto ciò che dici cozza con l'oggettività. siamo giocando a calcio e non a basket.
Quel robot perfetto, molto probabilmente (qua lo dico e qua lo confermo) avrebbe dato il rigore su Tello che NON C'E' perché il calcio è appunto uno SPORT DI CONTATTO, ed è per questo che l'attaccante veneziano non è stato ammonito. E ti dirò di più, secondo le casistiche emerse nelle prime due giornate di Serie A, dove si è dato solo importanza al tocco del contatto, il rigore del Venezia sarebbe rimasto rigore e anche quel robot, notando il contatto, avrebbe dato rigore. Che sia giusto o meno potremmo discuterne all'infinito, ma il contatto c'è e quindi tutte e due le valutazioni sono giuste e allo stesso tempo sbagliate. Perché? Perché, guarda un po', esiste un contatto che deriva sia da un errore del difensore, sia dalla furbizia dell'attaccante. Il robot, in questo caso, entrerebbe in un loop di decisioni che lo porterebbe al collasso.
Ricordati, non siamo noi che ci riteniamo importanti, la maggior parte di noi si troverebbe a malincuore un nuovo hobby senza sorbirsi insulti inutili per qualsiasi cosa, ma è il calcio (ovunque tranne che in Italia, purtroppo) che ci ritiene indispensabili, e non solo per le decisioni che, da uno schermo, tutti saprebbero dare.

Ovviamente non sono saccente a dire "ciò che facciamo noi è legge, è tutto giusto giò che fanno", è un discorso molto più ampio che, in molti, non riescono (altri non vogliono) capire, perché se è errore non lo dice un tifoso e, ad oggi, sia tifosi che giornalisti sono divisi nel dare una lettura, vedi un po' tu (come nel 98% dei casi).

usi la statistica per difendere una decisione sbagliata, la var avrebbe ammonito falzerano per simulazione perché è quello che è. Il calcio è uno sport di contatto fino a quando non diventa scomposto, infatti nessuno ha parlato di tello, ma d elia non ostacola , è il veneziano che lo va a cercare. È un errore, la tecnologia lo avrebbe fatto capire . Non usare l esempio del robot in maniera tecnica, sai che nn era quello il senso del concetto. Non siete indispensabili, cercate solo di far rispettare le regole, il futuro è fatto di replay e tecnologia, GEAZIE A DIO la meritocrazia in un futuro vincerà.

Vedremo. Anzi, vedrete.
Il futuro, invece, per me sarà (e sarebbe dovuto essere così già da ora, imho) come questo, con due possibilità per squadra di chiamare la Var (così come in pallavolo), e gli interventi dubbi ci saranno sempre, che sia replay o no, anche perché seguendo i replay qualcuno comunque una decisione la dovrà dare (e nei casi limite ci sarà da ridere), e non sarà certo cristo, né tanto meno i capitani, né tanto meno gli allenatori.
Forse non è chiaro del perché sia nata la VAR, ma vabbè, sono discorsi troppo complicati a quanto pare.
A me il Bari piace raccontarlo così: 90 anni di Unione Sportiva

▓▓▓▓▓▓▓▓ Aris, Aris, S'AGAPO! ▓▓▓▓▓▓▓▓
Donda.22
Avatar utente
Non connesso
M'briak
M'briak
 
Messaggi: 3815
Iscritto il: 17/01/2012, 23:28

Re: La Var c'è solo in serie A

Messaggioda Portiere Volante » 10/09/2017, 15:12

Donda.22 ha scritto:
Portiere Volante ha scritto:
Donda.22 ha scritto:
Portiere Volante ha scritto:
Donda.22 ha scritto:aaah, com'è bello criticare dalle poltrone.
Se posso essere d'accordo sul fuorigioco (e lo sono) e su altre occasioni di ieri, non lo posso essere sul rigore e, soprattutto, sul "la VAR sta mostrando tutti i limiti di una classe arbitrale": su quasi tutti i casi in cui è stata interpellata la VAR c'erano seri dubbi e solo con un occhio più attento si è presa la decisione che, comunque, in alcuni casi p stata opniabile. Forse, il caso più scandaloso è stato il gol in fuorigioco del Bologna giustamente annullato, poi casi molto al limite che, sul campo, anche il non raccomandato ha seri problemi a prendere una decisione corretta.
Per quanto riguarda il rigore, quello è rigore in 99 casi su 100, che piaccia o no. I replay , essendo in serie B, sono molto lontani e il fermo immagine, così come ogni fermo immagine, è solo un frame che viene estrapolato da un azione ben più elaborata e complicata. Solo chi è in malafede qui dice che anche dal vivo o dalla tv in diretta non era rigore.
Quando Buffon dice "è chiaro che vedendo le fredde immagini, se c'è un contatto, è fallo" ha totalmente ragione: solo chi non ha fatto l'arbitro o non ha giocato a ritmi importanti non può capire queste dichiarazioni che, a mio modo di vedere, sono giustissime perché, ricordiamoci, il calcio è uno sport di contatto e le immagini estrapolano solo immagini che, da sole, dicono poco o niente.

Un esempio buono è quello di oggi di Gavillucci che non è assolutamente condizionato dalla VAR e prende le sue decisioni con fermezza, salvo poi, come nel caso del rigore, cambiare valutazione in caso OGGETTIVO. Purtroppo in Italia siamo i re delle chiacchiere da Bar, quindi questa mentalità non l'avremo mai.

Sia chiaro, casi di "raccomandazione" esistono (Ghersini era un cocco di Farina e di Messina), ma per arrivare a certi livelli devi avere solo stoffa, sennò a livello psicologico e caratteriale reggi un mese a malapena

i ritmi di gioco, la velocità d azione, ecc ecc . Ma vi credete importanti? Io come il 99% delle persone del mondo guardiamo le partite per goderci lo sport del calcio , e nn quello dell arbitraggio. Fin'ora l arbitro è stato il male minore per far rispettare le regole di questo sport, ora che c è la tecnologia DEVONO essere supportati, e magar,i in un futuro sostituiti da essa. Il rigore di sabato in serie A sarebbe stato rimosso dalla VAR , perché io devo perdere punti? Perché l arbitro è umano ? E che mi frega ! Per quanto mi riguarda è solo un supporto, una persona che permette il rispetto delle regole CON I SUO LIMITI ; se ci fosse un robot che dirigerebbe la partita in maniera perfetta per me tutti gli arbitri farebbero meglio a cercarsi un hobby per il week-end, anzi spero che in futuro sia così. ricordati che noi guardiamo il calcio, l arbitraggio è solo un male minore, se con la tecnologia il male si riduce all osso non capisco perché non devo usufruirne. Solo chi ha fatto l arbitro può capire certe dinamiche sicuramente , ma solo chi ha fatto l arbitro può accettare ingiustizie per una sport parallelo al calcio e non parte di esso.


tutto ciò che dici cozza con l'oggettività. siamo giocando a calcio e non a basket.
Quel robot perfetto, molto probabilmente (qua lo dico e qua lo confermo) avrebbe dato il rigore su Tello che NON C'E' perché il calcio è appunto uno SPORT DI CONTATTO, ed è per questo che l'attaccante veneziano non è stato ammonito. E ti dirò di più, secondo le casistiche emerse nelle prime due giornate di Serie A, dove si è dato solo importanza al tocco del contatto, il rigore del Venezia sarebbe rimasto rigore e anche quel robot, notando il contatto, avrebbe dato rigore. Che sia giusto o meno potremmo discuterne all'infinito, ma il contatto c'è e quindi tutte e due le valutazioni sono giuste e allo stesso tempo sbagliate. Perché? Perché, guarda un po', esiste un contatto che deriva sia da un errore del difensore, sia dalla furbizia dell'attaccante. Il robot, in questo caso, entrerebbe in un loop di decisioni che lo porterebbe al collasso.
Ricordati, non siamo noi che ci riteniamo importanti, la maggior parte di noi si troverebbe a malincuore un nuovo hobby senza sorbirsi insulti inutili per qualsiasi cosa, ma è il calcio (ovunque tranne che in Italia, purtroppo) che ci ritiene indispensabili, e non solo per le decisioni che, da uno schermo, tutti saprebbero dare.

Ovviamente non sono saccente a dire "ciò che facciamo noi è legge, è tutto giusto giò che fanno", è un discorso molto più ampio che, in molti, non riescono (altri non vogliono) capire, perché se è errore non lo dice un tifoso e, ad oggi, sia tifosi che giornalisti sono divisi nel dare una lettura, vedi un po' tu (come nel 98% dei casi).

usi la statistica per difendere una decisione sbagliata, la var avrebbe ammonito falzerano per simulazione perché è quello che è. Il calcio è uno sport di contatto fino a quando non diventa scomposto, infatti nessuno ha parlato di tello, ma d elia non ostacola , è il veneziano che lo va a cercare. È un errore, la tecnologia lo avrebbe fatto capire . Non usare l esempio del robot in maniera tecnica, sai che nn era quello il senso del concetto. Non siete indispensabili, cercate solo di far rispettare le regole, il futuro è fatto di replay e tecnologia, GEAZIE A DIO la meritocrazia in un futuro vincerà.

Vedremo. Anzi, vedrete.
Il futuro, invece, per me sarà (e sarebbe dovuto essere così già da ora, imho) come questo, con due possibilità per squadra di chiamare la Var (così come in pallavolo), e gli interventi dubbi ci saranno sempre, che sia replay o no, anche perché seguendo i replay qualcuno comunque una decisione la dovrà dare (e nei casi limite ci sarà da ridere), e non sarà certo cristo, né tanto meno i capitani, né tanto meno gli allenatori.
Forse non è chiaro del perché sia nata la VAR, ma vabbè, sono discorsi troppo complicati a quanto pare.

si vbb, quindi invece di andare avanti e quindi cercare di velocizzare il tutto, andiamo indietro limitando la moviola in campo a pochi interventi??? Se sarà così sarà solo per permettere la corruzione e per dare potere ad una classe che per logica in un futuro dovrà solo fare l ordinaria amministrazione e formalizzare le decisione dubbie evidenziate in maniera perfetta dalla tecnologia.
Portiere Volante
Avatar utente
Non connesso
M'briak
M'briak
 
Messaggi: 4010
Iscritto il: 13/05/2016, 15:51

Re: La Var c'è solo in serie A

Messaggioda Donda.22 » 10/09/2017, 15:17

Portiere Volante ha scritto:
Donda.22 ha scritto:
Portiere Volante ha scritto:
Donda.22 ha scritto:
Portiere Volante ha scritto:
Donda.22 ha scritto:aaah, com'è bello criticare dalle poltrone.
Se posso essere d'accordo sul fuorigioco (e lo sono) e su altre occasioni di ieri, non lo posso essere sul rigore e, soprattutto, sul "la VAR sta mostrando tutti i limiti di una classe arbitrale": su quasi tutti i casi in cui è stata interpellata la VAR c'erano seri dubbi e solo con un occhio più attento si è presa la decisione che, comunque, in alcuni casi p stata opniabile. Forse, il caso più scandaloso è stato il gol in fuorigioco del Bologna giustamente annullato, poi casi molto al limite che, sul campo, anche il non raccomandato ha seri problemi a prendere una decisione corretta.
Per quanto riguarda il rigore, quello è rigore in 99 casi su 100, che piaccia o no. I replay , essendo in serie B, sono molto lontani e il fermo immagine, così come ogni fermo immagine, è solo un frame che viene estrapolato da un azione ben più elaborata e complicata. Solo chi è in malafede qui dice che anche dal vivo o dalla tv in diretta non era rigore.
Quando Buffon dice "è chiaro che vedendo le fredde immagini, se c'è un contatto, è fallo" ha totalmente ragione: solo chi non ha fatto l'arbitro o non ha giocato a ritmi importanti non può capire queste dichiarazioni che, a mio modo di vedere, sono giustissime perché, ricordiamoci, il calcio è uno sport di contatto e le immagini estrapolano solo immagini che, da sole, dicono poco o niente.

Un esempio buono è quello di oggi di Gavillucci che non è assolutamente condizionato dalla VAR e prende le sue decisioni con fermezza, salvo poi, come nel caso del rigore, cambiare valutazione in caso OGGETTIVO. Purtroppo in Italia siamo i re delle chiacchiere da Bar, quindi questa mentalità non l'avremo mai.

Sia chiaro, casi di "raccomandazione" esistono (Ghersini era un cocco di Farina e di Messina), ma per arrivare a certi livelli devi avere solo stoffa, sennò a livello psicologico e caratteriale reggi un mese a malapena

i ritmi di gioco, la velocità d azione, ecc ecc . Ma vi credete importanti? Io come il 99% delle persone del mondo guardiamo le partite per goderci lo sport del calcio , e nn quello dell arbitraggio. Fin'ora l arbitro è stato il male minore per far rispettare le regole di questo sport, ora che c è la tecnologia DEVONO essere supportati, e magar,i in un futuro sostituiti da essa. Il rigore di sabato in serie A sarebbe stato rimosso dalla VAR , perché io devo perdere punti? Perché l arbitro è umano ? E che mi frega ! Per quanto mi riguarda è solo un supporto, una persona che permette il rispetto delle regole CON I SUO LIMITI ; se ci fosse un robot che dirigerebbe la partita in maniera perfetta per me tutti gli arbitri farebbero meglio a cercarsi un hobby per il week-end, anzi spero che in futuro sia così. ricordati che noi guardiamo il calcio, l arbitraggio è solo un male minore, se con la tecnologia il male si riduce all osso non capisco perché non devo usufruirne. Solo chi ha fatto l arbitro può capire certe dinamiche sicuramente , ma solo chi ha fatto l arbitro può accettare ingiustizie per una sport parallelo al calcio e non parte di esso.


tutto ciò che dici cozza con l'oggettività. siamo giocando a calcio e non a basket.
Quel robot perfetto, molto probabilmente (qua lo dico e qua lo confermo) avrebbe dato il rigore su Tello che NON C'E' perché il calcio è appunto uno SPORT DI CONTATTO, ed è per questo che l'attaccante veneziano non è stato ammonito. E ti dirò di più, secondo le casistiche emerse nelle prime due giornate di Serie A, dove si è dato solo importanza al tocco del contatto, il rigore del Venezia sarebbe rimasto rigore e anche quel robot, notando il contatto, avrebbe dato rigore. Che sia giusto o meno potremmo discuterne all'infinito, ma il contatto c'è e quindi tutte e due le valutazioni sono giuste e allo stesso tempo sbagliate. Perché? Perché, guarda un po', esiste un contatto che deriva sia da un errore del difensore, sia dalla furbizia dell'attaccante. Il robot, in questo caso, entrerebbe in un loop di decisioni che lo porterebbe al collasso.
Ricordati, non siamo noi che ci riteniamo importanti, la maggior parte di noi si troverebbe a malincuore un nuovo hobby senza sorbirsi insulti inutili per qualsiasi cosa, ma è il calcio (ovunque tranne che in Italia, purtroppo) che ci ritiene indispensabili, e non solo per le decisioni che, da uno schermo, tutti saprebbero dare.

Ovviamente non sono saccente a dire "ciò che facciamo noi è legge, è tutto giusto giò che fanno", è un discorso molto più ampio che, in molti, non riescono (altri non vogliono) capire, perché se è errore non lo dice un tifoso e, ad oggi, sia tifosi che giornalisti sono divisi nel dare una lettura, vedi un po' tu (come nel 98% dei casi).

usi la statistica per difendere una decisione sbagliata, la var avrebbe ammonito falzerano per simulazione perché è quello che è. Il calcio è uno sport di contatto fino a quando non diventa scomposto, infatti nessuno ha parlato di tello, ma d elia non ostacola , è il veneziano che lo va a cercare. È un errore, la tecnologia lo avrebbe fatto capire . Non usare l esempio del robot in maniera tecnica, sai che nn era quello il senso del concetto. Non siete indispensabili, cercate solo di far rispettare le regole, il futuro è fatto di replay e tecnologia, GEAZIE A DIO la meritocrazia in un futuro vincerà.

Vedremo. Anzi, vedrete.
Il futuro, invece, per me sarà (e sarebbe dovuto essere così già da ora, imho) come questo, con due possibilità per squadra di chiamare la Var (così come in pallavolo), e gli interventi dubbi ci saranno sempre, che sia replay o no, anche perché seguendo i replay qualcuno comunque una decisione la dovrà dare (e nei casi limite ci sarà da ridere), e non sarà certo cristo, né tanto meno i capitani, né tanto meno gli allenatori.
Forse non è chiaro del perché sia nata la VAR, ma vabbè, sono discorsi troppo complicati a quanto pare.

si vbb, quindi invece di andare avanti e quindi cercare di velocizzare il tutto, andiamo indietro limitando la moviola in campo a pochi interventi??? Se sarà così sarà solo per permettere la corruzione e per dare potere ad una classe che per logica in un futuro dovrà solo fare l ordinaria amministrazione e formalizzare le decisione dubbie evidenziate in maniera perfetta dalla tecnologia.

No, ho detto come questo nel senso come ora (quindi quando l'arbitro ha bisogno la consulta senza problemi) più quei due interventi per squadra per evitare qualsiasi tipo di polemica in caso di non attuazione (vedi Perotti in Roma-Inter).
la moviola ed il replay non possono gestire una partita, l'hanno capito anche quegli sport che la utilizzano da anni. E spero che si provi anche nel calcio, almeno ci sarà la riprova che non sarà possibile.
Ultima modifica di Donda.22 il 10/09/2017, 15:17, modificato 1 volta in totale.
A me il Bari piace raccontarlo così: 90 anni di Unione Sportiva

▓▓▓▓▓▓▓▓ Aris, Aris, S'AGAPO! ▓▓▓▓▓▓▓▓
Donda.22
Avatar utente
Non connesso
M'briak
M'briak
 
Messaggi: 3815
Iscritto il: 17/01/2012, 23:28

Re: La Var c'è solo in serie A

Messaggioda Portiere Volante » 10/09/2017, 15:17

Ecco qua live una cagata arbitrale, per presunzione d'amato non aspetta la decisione del Var e fa battere subito il rigore alla Fiorentina. Ora le immagini evidenziano che il fallo era fuori, perché il verona deve essere penalizzato da un banale errore umano se c è la VAR??????
L arbitro deve essere uno strumento, nn è un protagonista, guardismo il calcio e non l arbitraggio
Portiere Volante
Avatar utente
Non connesso
M'briak
M'briak
 
Messaggi: 4010
Iscritto il: 13/05/2016, 15:51

Re: La Var c'è solo in serie A

Messaggioda Donda.22 » 10/09/2017, 15:28

Portiere Volante ha scritto:Ecco qua live una cagata arbitrale, per presunzione d'amato non aspetta la decisione del Var e fa battere subito il rigore alla Fiorentina. Ora le immagini evidenziano che il fallo era fuori, perché il verona deve essere penalizzato da un banale errore umano se c è la VAR??????
L arbitro deve essere uno strumento, nn è un protagonista, guardismo il calcio e non l arbitraggio

Ed ecco che si spiega il funzionamento del VAR.
In caso di errore dell'arbitro, come nella partita dell'Inter, il VAR scatta in automatico. In questo caso, appena concesso il rigore l'arbitro in cabina ha analizzato le immagini e, per far partire il rigore, vuol dire che la sicurezza che hai tu nel dire che era fuori non c'era anzi, tutt'altro: se ci fossero stati dubbi, che piaccia o no all'arbitro, l'esecuzione sarebbe stata bloccata, ed è così perché c'è stato il fallo e quindi la decisione (al contrario di azioni ritenute non fallose).

Questo è l'emblema di come non si conoscano le regole, si parti prevenuti (e quindi ogni cosa sembra errore) e non si sa aspettare.
A me il Bari piace raccontarlo così: 90 anni di Unione Sportiva

▓▓▓▓▓▓▓▓ Aris, Aris, S'AGAPO! ▓▓▓▓▓▓▓▓
Donda.22
Avatar utente
Non connesso
M'briak
M'briak
 
Messaggi: 3815
Iscritto il: 17/01/2012, 23:28

Re: La Var c'è solo in serie A

Messaggioda Portiere Volante » 10/09/2017, 15:35

Donda.22 ha scritto:
Portiere Volante ha scritto:Ecco qua live una cagata arbitrale, per presunzione d'amato non aspetta la decisione del Var e fa battere subito il rigore alla Fiorentina. Ora le immagini evidenziano che il fallo era fuori, perché il verona deve essere penalizzato da un banale errore umano se c è la VAR??????
L arbitro deve essere uno strumento, nn è un protagonista, guardismo il calcio e non l arbitraggio

Ed ecco che si spiega il funzionamento del VAR.
In caso di errore dell'arbitro, come nella partita dell'Inter, il VAR scatta in automatico. In questo caso, appena concesso il rigore l'arbitro in cabina ha analizzato le immagini e, per far partire il rigore, vuol dire che la sicurezza che hai tu nel dire che era fuori non c'era anzi, tutt'altro: se ci fossero stati dubbi, che piaccia o no all'arbitro, l'esecuzione sarebbe stata bloccata, ed è così perché c'è stato il fallo e quindi la decisione (al contrario di azioni ritenute non fallose).

Questo è l'emblema di come non si conoscano le regole, si parti prevenuti (e quindi ogni cosa sembra errore) e non si sa aspettare.

ma hai visto quanto tempo è passato dal fischio all esecuzione, tu parti prevenuto perché nn vedendo già hai tirato le somme. Non ci è stato il tempo per il silent check. Semplicemente visto che il fallo era netto d amato non di è fatto altri dubbi. In 15 secondi non c è neanche il tempo per il silent check. Il giorno che gli arbitri capiranno che sobo solo degli strumenti e non i protagonisti sarà un calcio migliore
Portiere Volante
Avatar utente
Non connesso
M'briak
M'briak
 
Messaggi: 4010
Iscritto il: 13/05/2016, 15:51

Re: La Var c'è solo in serie A

Messaggioda xavier66 » 10/09/2017, 15:43

Da tifoso che segue il calcio ho una mia opinione sul rigore dato contro il Bari.
Da quello che ho visto in curva D'Elia non travolge
Falzerano ma con il piede impatta la palla che prende la direzione davanti allo stesso D'Elia.
Se invece D'Elia avesse preso Falzerano la palla sarebbe andata dall'altra parte.
A volte nelle dinamiche anche il senso di direzione della palla dovrebbe far ragionare arbitri e guardialinee e quest'ultimi anziché coadiuvare sono semplici comparse.
Condivido il pensiero di @Portiere Volante, noi andiamo allo stadio per vedere due squadre in campo, non l'arbitraggio, ma ormai ci troviamo più volte a commentarli
22/06/16 GIORNO DELLA LIBERAZIONE


#OrgogliosoDiOrgoglioBarese


#Fattienonparole


È Palese: Il Tempo è Galantuomo
xavier66
Avatar utente
Non connesso
M'briak
M'briak
 
Messaggi: 3342
Iscritto il: 19/07/2014, 0:13

Re: La Var c'è solo in serie A

Messaggioda kikko » 10/09/2017, 16:54

Infatti Saverio, in quei contatti la prima cosa che si guarda è la direzione della palla,esattamente ciò che NON hanno fatto ieri. E poi vogliamo parlare del goal in fuorigioco?
SE NON LA AMI QUANDO PERDE
NON AMARLA QUANDO VINCE
kikko
Avatar utente
Non connesso
M'briak
M'briak
 
Messaggi: 8689
Iscritto il: 29/05/2014, 19:27

PrecedenteProssimo

Torna a Bari.. Bari..

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 13 ospiti